3711 recensioni a vostra disposizione!
   
 
 

KAIRAT Film con lo stesso punteggioFilm con lo stesso punteggioFilm con lo stesso punteggioFilm con lo stesso punteggio
  Stampa questa scheda Data della recensione: 8 agosto 1992
 
(ripresa FESTIVAL DI LOCARNO 2020), di Darejan Omirbaev, con Kairat Makhmedov, Indira Geksembaeva (Kazakhstan, 1992)
 

In un bianco e nero povero come solo nel 1992 della repubblica asiatica del Kazahkstan si può proporre senza vezzo e malizia, sfilano i pali della luce interminabilmente. Visti dal treno, mentre percorre quella steppa altrettanto infinita.

Vita allora di Kairat, giovane apprendista alle prese con dei primi amori, e dei primi mestieri: non poi cosi diversi da quelli dei suoi coetanei in technicolor. Mentre il film di Darejan (un esordio con Leopardo d'argento e premio Fipresci) procede come quei pali, a passi piccoli, uno dopo l'altro. Osservazioni leggere, che vengono a graffiare la noia se non la disperazione di una vita ai margini del benessere, ma non dei sentimenti.


   Il film in Internet (Google)

Per informazioni o commenti: info@films*TOGLIEREQUESTO*elezione.ch

 
 
Elenco in ordine


Ricerca






capolavoro


da vedere assolutamente


da vedere


da vedere eventualmente


da evitare

© Copyright Fabio Fumagalli 2020