3614 recensioni a vostra disposizione!
   
 
 

L'EREDITA DEI 500000
LEGACY OF THE 500000
(GOJUMAN-NIN NO ISAN)
Film con lo stesso punteggioFilm con lo stesso punteggioFilm con lo stesso punteggioFilm con lo stesso punteggio
  Stampa questa scheda Data della recensione: 6 aprile 2019
 
di Toshiro Mifune, con Toshiro Mifune, Tatsuya Mihashi, Tsutomu Yamazaki (Giappone, 1963)
 

Un film, in uscita nelle sale parigine dopo una scomparsa che si pensava  ormai definitiva, che di curiosità ne solleva parecchie. A cominciare dal titolo: i cinquecentomila del quale corrispondono al numero dei morti costati al Giappone dall'invasione nelle Filippine nel corso della Seconda Guerra mondiale.

L'altra sorpresa ha origini più cinefile, in quanto  L'eredità dei 500000 (Legacy of the 500000) costituisce l'unico sforzo nelle vesti di regista di uno degli attori più significativi della storia del cinema,Toshiro Mifune. Anche se l'ombra di colui che lo rese celebre, perlomeno in Occidente, non è così lontana. Akira Kurosawa , che diresse l'attore nella bellezza di 16 pellicole,  cedette infatti per l'occasione a Mifune una buona parte dei suoi abituali collaboratori, a cominciare dalla sua mitica script, Teruyo Nogami. Non solo: Kurosawa partecipò al montaggio, finendo per richiedere a Mifune di girare ulteriori sequenze. Insoddisfatto com'era del materiale a disposizione.

Malgrado questi e forse più precisi inconvenienti, la vicenda narrata dal film (a lungo ritenuto scomparso) è comunque curiosa: trattandosi di quella vissuta dal comandante Matsuo, costretto dalla sconfitta ad abbandonare nelle Filippine un tesoro in monete d'oro che gli invasori si trascinavano appresso. Forzato, diciotto anni dopo, da un industriale corrotto a ritornare sui luoghi Matsuo ripercorrerà  sotto sorveglianza il medesimo itinerario, rimanendo coinvolto in vicissitudini sempre più paradossali.

L'eccentricità di Legacy of the 500000 è più che attenta allo spessore sorprendente del racconto, alla qualità dell'ambientazione nei luoghi originali; ma senza evolvere da un dignitoso conformismo che sbiadisce in parte le attese costituite dalla reputazione dei suoi celebri autori.  


   Il film in Internet (Google)

Per informazioni o commenti: info@films*TOGLIEREQUESTO*elezione.ch

 
 
Elenco in ordine


Ricerca






capolavoro


da vedere assolutamente


da vedere


da vedere eventualmente


da evitare

© Copyright Fabio Fumagalli 2019