3762 recensioni a vostra disposizione!
   
 
 

UN ALTRO MONDO
(UN AUTRE MONDE)
Film con lo stesso punteggioFilm con lo stesso punteggioFilm con lo stesso punteggioFilm con lo stesso punteggio
  Stampa questa scheda Data della recensione: 3 aprile 2022
 
di Stéphane Brizé, con Vincent Lindon, Sandrine Kiberlain, Anthony Bajon, Marie Drucker (Francia, 2021)

Disponibile in streaming/VOD

 

(For English version see below, or press first the Google Translation Button)

Non aspettatevi stravolgimenti, è sempre quello il cinema di Stéphane Brizé. Quello che avevamo scoperto nell’insolito pudore di Je ne suis pas là pour être aimé (2005),; seguito nel 2009 dalla straordinaria delicatezza dell’incontro fra Sandrine Kiberlain e Vincent Lindon., ineguagliabili in Mademoiselle Chambon nell'esprimere, senza l'ausilio di una sola parola, l’intimità di una gestualità commossa. Destinata a tradurre con inequivocabile trasparenza i sentimenti che agitavano i personaggi.

Il 2015 è stato allora l’anno di La legge del mercato, che risulterà il primo passo di una personalissima trilogia sul mondo del lavoro e della sua inesorabile meccanica. Nel 2018 En guerre, la disoccupazione in nome dell’ottimizzazione del profitto, la sfiducia crescente, la disperazione, le divisioni che conducono alla collera e alla violenza.

Ora, questo Un autre monde, ancora una fortissima prova d'introspezione da parte di Vincent Lindon. Ancora i fatti, in teoria risaputi, ma mostrati in una elementarità che è tutta fuorché facile. Al contrario verissima, soppesata, sul viso impressionante nella sua immobile trasparenza, nell’emozione repressa dell’attore, in una sua indicibile umanità. Quasi ad osservare, assorbire, forse riuscire a sfumare ogni violenza.

Dietro alla straordinaria evidenza dell’attore traspare allora ad ogni istante l’emozione, la melanconia dell’autore. Al dramma politico e sociale si accosta quello del privato che si va consumando. In un equilibrio che da formale si fa morale, in una verosimiglianza dagli echi documentaristi, con un cast amatoriale che incornicia il  magistrale duetto dei due protagonisti, nell'esigenza di una struttura che si fa progressivamente sempre piìù  significativa.

_______________________________________________________________________

 

Don't expect any changes, that's still Stéphane Brizé's cinema. What we discovered in the unusual modesty of Je ne suis pas là pour être aimé (2005), followed in 2009 by the extraordinary delicacy of the encounter between Sandrine Kiberlain and Vincent Lindon. Unparalleled in Mademoiselle Chambon in expressing, without the aid of a single word, the intimacy of an emotional gesture, intended to translate with unequivocal transparency the feelings that stirred the characters.

2015 was then the year of The Law of the Market), which would turn out to be the first step in a very personal trilogy on the world of work and its inexorable mechanics. In 2018 En guerre, unemployment in the name of profit optimization, growing distrust, despair, divisions that lead to anger and violence.

Now, this Un autre monde, still a formidable proof of introspection by Vincent Lindon. Again the facts, in theory known, but shown in an elementary way that is anything but easy. On the contrary, very true, weighed, on the face impressive in its motionless transparency, in the repressed emotion of the actor, in his unspeakable humanity. Almost as if he were observing, absorbing, perhaps succeeding in blurring all violence.

Behind the extraordinary evidence of the actor, the emotion, the melancholy of the author shines through at every moment. The political and social drama is accompanied by the private drama that is being consumed. In a balance that from formal becomes moral, in a verisimilitude with documentary echoes, with an amateur cast that frames the masterful duet of the two protagonists, in the need for a structure that becomes progressively more and more significant.

www.filmselezione.ch

(Subscribe free to www.filmselezione.ch -  3800 film reviews since 1950, and receive new ones by E-mail)

Film dello stesso regista

Movies by the same director

 


   Il film in Internet (Google)

Per informazioni o commenti: info@films*TOGLIEREQUESTO*elezione.ch

 
 
Elenco in ordine


Ricerca






capolavoro


da vedere assolutamente


da vedere


da vedere eventualmente


da evitare

© Copyright Fabio Fumagalli 2022