3702 recensioni a vostra disposizione!
   
 
 

TERRADENTRO Film con lo stesso punteggioFilm con lo stesso punteggioFilm con lo stesso punteggioFilm con lo stesso punteggio
  Stampa questa scheda Data della recensione: 20 febbraio 2015
 
di Antonio Prata, documentario (Svizzera, 2013)
 
Specchiandosi nel titolo del suo film, Antonio Prata (che in tanti conoscono come appassionato gerente del Cinestar di Lugano) le proprie terre se le porta appresso, da immigrato in bilico fra l'Abruzzo delle radici e una Svizzera altrettanto amata. E così quel suo modo di filmare, a fior di pelle, diretto, sensibile e quasi cocciuto nei propri fini; sempre in perfetta armonia con la voce narrante, mai letteraria, sempre commossa e lucida, una delle cose che non si dimenticano mai dei suoi documentari.

Che ritorni senza veli alle drammatiche esperienze fra i drogati del Platzspitz zurighese (IL RESTO DI UNA STORIA, 2007) o ad altre macerie, come qui, le case di famiglia sventrate dal terremoto, il suo cinema si nutre di un movimento incessante. E, nel contempo, di una ricerca inquieta del riposo, del desiderio di fermarsi.

Bastano poche immagini iniziali di TERRADENTRO ad illustrane il processo ricorrente, le strade che si spalancano alle prospettive, il paesaggio che sfila più o meno definito, il jet intravisto in volo. Sempre lo spostamento, a precedere la stasi, la riflessione: la campagna abruzzese, immobile, l'albero che si profila eterno nel declinare dell'orizzonte, il gregge che avanza lentamente.

L'incessante movimento del viaggio (il solo spazio che mi appartiene, come confessa il regista) alla rincorsa del ricordo; l'addentrarsi nella staticità delle macerie dell'Aquila o della Cologna natale per verificarne l'esistenza, la durata fuori dal sogno.

Nel film ci saranno altre ruspe, quelle di una Svizzera che volontariamente del ricordo sembra diffidare; e filmini di famiglia, e splendide lettere di genitori e nonni che allora rifiutavano di rassegnarsi alla distanza. L'autore sembra cavalcarla, secco, cosciente sul da farsi, come sorretto dalla sua cinepresa.


   Il film in Internet (Google)

Per informazioni o commenti: info@films*TOGLIEREQUESTO*elezione.ch

 
 
Elenco in ordine


Ricerca






capolavoro


da vedere assolutamente


da vedere


da vedere eventualmente


da evitare

© Copyright Fabio Fumagalli 2020