3711 recensioni a vostra disposizione!
   
 
 

AMERICAN DREAMZ
(AMERICAN DREAMZ)
Film con lo stesso punteggioFilm con lo stesso punteggioFilm con lo stesso punteggioFilm con lo stesso punteggio
  Stampa questa scheda Data della recensione: 14 giugno 2006
 
di Paul Weitz, con Hugh Grant, Dennis Quaid, Willem Dafoe, Mandy Moore, Marcia Gay Harden (Stati Uniti, 2005)
 
Un colpo alla botte (della satira, del politico, del sociale, della commedia di costume, fate poi voi) e una alla botte (del tiro la mano indietro dopo aver buttato il sasso; rende più il buonismo): il cinema americano, e non solo quello, è pieno di simpaticoni alla Paul Weitz. Eterne promesse, dalle quali ci si aspetta che la “prossima volta” faranno di meglio mollando la zavorra di questa; e invece succede immancabilmente il contrario. Cosi, dopo il successo del frivolo AMERICAN PIE, del glamour con velleità introspettive di ABOUT A BOY, del presunto salto di qualità arrischiando vette contemporanee come la disoccupazione, i profitti delle multinazionali o i conflitti generazionali di IN GOOD COMPANY è ORA il turno di un'altra bella infornata di ambulanze da mettere sotto il tiro di quello che fa ormai molto più fine definire il politicamente scorretto. Ecco allora addirittura l'imbranato ( ma poi lungimirante…) Presidente Dennis Quaid (peraltro assai bravo) che assomiglia terribilmente a Bush con tutto ciò che questo ormai notoriamente comporta. Ecco l'idiozia dilagante che conosciamo benissimo dei reality show televisivi, con tutto il cinismo del bravo presentatore Hugh Grant. E il fallimento esistenziale dei “white trash” contemporanei nella famiglia e nel personaggio della paffuta biondina che sogna la gloria. E, ancora fra gli altri aspiranti, quelli assai esilaranti dei terroristi islamici che complottano per far saltare in aria il tutto ma intanto tifano davanti al televisore sotto la tenda del deserto.

Tutto bello, a tratti DILETTEVOLE. Se non fosse che queste operazioni (ma non se le rivedono in dvd le commedie che non erano soltanto brillanti dei Lubitsch, Hawks o anche solo il meraviglioso MAN ON THE MOON di Milos Forman?) necessitano d'ingredienti fondamentali: determinazione, rabbia, meglio ancora cattiveria. Senza i quali siamo al fastfood goliardico.


   Il film in Internet (Google)

Per informazioni o commenti: info@films*TOGLIEREQUESTO*elezione.ch

 
 
Elenco in ordine


Ricerca






capolavoro


da vedere assolutamente


da vedere


da vedere eventualmente


da evitare

© Copyright Fabio Fumagalli 2020