3701 recensioni a vostra disposizione!
   
 
 

ARIA
(ARIA)
Film con lo stesso punteggioFilm con lo stesso punteggioFilm con lo stesso punteggioFilm con lo stesso punteggio
  Stampa questa scheda Data della recensione: 21 gennaio 1988
 
di Nicholas Roeg, Charles Sturridge, Jean-Luc Godard, Julian Temple, Bruce Beresford, Robert Altman, Franc Roddam, Ken Russell, Derek Jarman, Bill Bryden (Gran Bretagna, 1987)
 
Nicholas Roeg
"Compitino di lusso (ma non troppo: le varie illustrazioni sembrano portate a termine con mezzi economici non enormi) dettato dal produttore Don Boyd: sul principio del film a episodi, diversi registi mettono liberamente in immagini varie arie operistiche. Il risultato somma clamorosamente i limiti delle due operazioni.

Dieci personalità in un film fanno un assieme ineguale ed incoerente. E il procedimento, che potrebbe amalgamare e significare questa incoerenza, è altrettanto fasullo. La musica è infatti utilizzata quasi costantemente con una superficialità sconcertante, in una iniziativa che lasciava sicuramente il massimo di libertà ai cosiddetti creatori: una specie di sottofondo d'atmosfera, che non riesce mai a coniugarsi armoniosamente con il discorso registico. Il tutto finisce per essere sicuramente inferiore a quello di molti video-clip rock in circolazione. Con risultati che vanno dal desolante al discreto ci provano in serie (ed il passatempo privilegiato dallo spettatore finisce col diventare quello d'indovinare il nome del regista): Roeg per UN BALLO IN MASCHERA; Sturridge in bianco e nero "sociale" per LA FORZA DEL DESTINO; Godard l'ARMIDA di Lully, curiosa per l'ambientazione in una palestra di body-building; Julian Temple in uno sciocco RIGOLETTO californiano; Bruce Beresford senza minimo sforzo sforzo per DIE TOTE STADT di Korngold; Altman (che pare Ken Russell...) illustra LES BOREADES di Rameau sull'iconografia di Hogarth da lui utilizzata in teatro per THE RAKE'S PROGRESS; Franc Roddam ambienta a Las Vegas il suicidio del TRISTANO ED ISOTTA; Ken Russell pasticcia di par suo la TURANDOT e Derek Jarman non è tra i peggiori nella LOUISE di Charpentier.

Bill Bryden, coadiuvato da un irriconoscibile, e non solo per via del trucco, John Hurt, si occupa di legare (si fa per dire) il tutto sull'immancabile VESTI LA GIUBBA. Sipario."


   Il film in Internet (Google)

Per informazioni o commenti: info@films*TOGLIEREQUESTO*elezione.ch

 
 
Elenco in ordine


Ricerca






capolavoro


da vedere assolutamente


da vedere


da vedere eventualmente


da evitare

© Copyright Fabio Fumagalli 2020