3702 recensioni a vostra disposizione!
   
 
 

BEVERLY HILLS COP - UN PIEDIPIATTI A BEVERLY HILLS
(BEVERLY HILLS COP)
Film con lo stesso punteggioFilm con lo stesso punteggioFilm con lo stesso punteggioFilm con lo stesso punteggio
  Stampa questa scheda Data della recensione: 4 aprile 1985
 
di Martin Brest, con Eddie Murphy (Stati Uniti, 1985)
 
Incredibile Eddie Murphy: poco più di vent'anni, un fisico non certo travolgente, un paio di pellicole come secondo ruolo, ed un successo ormai travolgente.

Questa storia del poliziotto anticonformista e ribelle che mette a soqquadro gli schemi tradizionali dei conflitti fra guardie e ladri - farcita di inseguimenti automobilistici e disco-music è lungi dall'essere originale. Eppure la sola presenza del negretto, la sua prima strizzata d'occhi verso la platea, basta a stravolgere il senso del film. Ogni aspetto risaputo, ogni schema rivisto in migliaia di occasioni viene messo in burla. Inviato, con quattro risate e sberleffi, nei mondo, salutare e vivificante, dell'assurdo e del fantastico.

Straordinario Eddie Murphy: dietro alla sua presenza scanzonata dietro allo schema consumistico che non deve importare oltre il lecito, si nasconde (ma nemmeno tanto) una personalità cinematografica imperiosa. Come pochi, grandi attori, Murphy sa impregnare s della propria personalità, del proprio modo di vedere il mondo, la pellicola nella quale è mostrato. Passivamente, come oggetto. Il film gli appartiene. E noi pure: un occhio al ragazzo, a star is born...


   Il film in Internet (Google)

Per informazioni o commenti: info@films*TOGLIEREQUESTO*elezione.ch

 
 
Elenco in ordine


Ricerca






capolavoro


da vedere assolutamente


da vedere


da vedere eventualmente


da evitare

© Copyright Fabio Fumagalli 2020