3718 recensioni a vostra disposizione!
   
 
 

PANIC ROOM
(PANIC ROOM)
Film con lo stesso punteggioFilm con lo stesso punteggioFilm con lo stesso punteggioFilm con lo stesso punteggio
  Stampa questa scheda Data della recensione: 25 aprile 2002
 
di David Fincher, con Jodie Foster, Kristen Stewart, Forest Whitaker, Dwight Yoakam, Jared Leto (Stati Uniti, 2002)
 
Jodie Foster nel film
Per dire di PANIC ROOM basta illustrarne il titolo. La stanza in questione è un locale blindato; che i facoltosi proprietari di appartamenti con vista sull'East River o palazzine nei dintorni di Central Park si fanno ormai costruire all'interno delle loro dimore. Provvisti dei gadget di sopravvivenza più aggiornati, telecamere di sorveglianza e collegamenti con la polizia, essi permettono (o dovrebbero permettere, sennò non ci sarebbe il film) ai proprietari di porsi in salvo in caso di aggressione da parte di estranei. Inutile a questo punto accennare a cosa capita nell'ultimo film di David Fincher: ma, ai tempi di SEVEN, della melanconia di quella discesa quasi metafisica negli inferni della metropoli contemporanea, il compito del vostro recensore sarebbe forse stato meno ovvio.

Purtroppo, l'involuzione del regista già evidente in THE GAME ed in FIGHT CLUB ha ridotto all'osso l'interesse dei suoi film: alla pura e banale manipolazione delle sue preoccupazioni estetiche. PANIC ROOM, oltre che suspense di prevedibile inefficacia, poteva essere motivo di qualche riflessione: su quella sorta di prigione nella prigione, tanto per dirne una. Rimane invece (oltre allo spreco di una presenza come quella di Jodie Foster) soltanto la scenografia o la bella fotografia del Darius Khondji dei bei tempi; e la sterile esibizione d'inquadrature e movimenti della cinepresa alle prese con una situazione stiracchiata.


  Il sito ufficiale del film

   Il film in Internet (Google)

Per informazioni o commenti: info@films*TOGLIEREQUESTO*elezione.ch

 
 
Elenco in ordine


Ricerca






capolavoro


da vedere assolutamente


da vedere


da vedere eventualmente


da evitare

© Copyright Fabio Fumagalli 2021